Atari è a caccia di un nuovo "cachet" con le crittovalute ed un ritorno all'hardware.
2 novembre 2020
Luke
di Luke

Articolo tradotto da "Atari Seeks New Cachet With Crypto — And a Return to Hardware" pubblicato il 16 ottobre 2020, su bloomberg.com

Mentre Microsoft Corp. e Sony Corp. si preparano a lanciare le loro nuove console per videogiochi, un altro nome illustre, Atari, sta preparando il suo primo nuovo hardware da più di 20 anni. Atari VCS arriverà con una svolta: introdurrà un modo per spendere criptovalute mentre si gioca.


Annunciato per la prima volta diversi anni fa e previsto per la spedizione a novembre, l'Atari VCS viene chiamato mini-console o computer da gioco. Il prodotto offrirà l'accesso a più di 100 giochi arcade Atari e classici, come Pong, oltre a nuovi titoli. Avrà connettività Internet e consentirà ai consumatori di acquistare prodotti utilizzando i token Atari, che saranno in vendita a fine ottobre.

"Abbiamo un marchio, abbiamo seguaci - pensiamo che in ogni caso avremo un po' di attenzione", ha detto l'amministratore delegato Frederic Chesnais, aggiungendo che la sua concorrenza è più iPhone che Xbox o PlayStation. "Dopo di che il prodotto deve essere buono."

Il 29 ottobre, Bitcoin.com Exchange inizierà a vendere $ 1 milione di token Atari a 25 centesimi l'uno per vendere ad investitori al di fuori degli Stati Uniti. I token verranno utilizzati per gli acquisti in-game e per i giochi dei partner, nonché eventualmente in un più ampio ecosistema di gioco se lo sforzo di Atari di creare una valuta standard per l'industria porterà i suoi frutti. L'azienda sta anche lavorando ad una stablecoin di gioco, che non sarà volatile come la maggior parte dei token. Ma questo è ancora lontano al lancio, riferisce Chesnais, che ha guidato Atari fuori dal fallimento del 2013.

La spinta fa parte dell'impegno settennale di Chesnais per rivitalizzare Atari SA, rendendola più moderna e interessante. Mentre le società predecessori di Atari hanno cresciuto un'intera generazione di giocatori con titoli arcade e casalinghi come Asteroids e Missile Command negli anni '70 e '80, è stata alla lunga messa da parte da rivali più forti e più grandi. L'azienda è stata divisa in pezzi, fusa e riemersa dal fallimento. L'Atari di oggi è minuscola, con solo una ventina di dipendenti. Le sue azioni scambiate a Parigi sono scese sotto i 50 centesimi dal 2018, quando la società annunciò uno sforzo verso la criptovaluta.

Ma Chesnais ha grandi ambizioni per Atari, che in gran parte dipendono dalla nostalgia per il marchio. "Il consumatore che sceglie i sistemi retrò è diverso da quello a cui mirano le nuove console", ha affermato David Cole, CEO della digital entertainment researcher di DFC Intelligence. "Eh sì, questa è un'opportunità."

Finora, più di 11.500 persone hanno preordinato il nuovo hardware attraverso il sito di crowdfunding Indiegogo, dove Atari ha condotto una campagna per il giocatore e ha incassato più di 3 milioni di dollari.

L'azienda sta affrontando difficoltà economiche. Mentre il Covid-19 ha portato a un aumento delle persone che rimangono a casa e giocano, molti milioni hanno perso il lavoro o temono di perderlo. Ciò potrebbe limitare la loro spesa durante le festività natalizie e spingere i consumatori a optare invece per le nuove console dei principali attori.

C'è anche il prezzo. Il pacchetto all-in di Atari, che include un Atari VCS da 8 gigabyte, un controller wireless, un joystick classico wireless e 100 giochi arcade e console classici, costa $390. La Xbox Series S parte da $300.

"Sono un po' pessimista, ad essere onesto, perché andiamo testa a testa con Xbox e PlayStation 5", ha detto Lewis Ward, un analista al ricercatore IDC. "Ovviamente se sei un grande fan dei giochi Atari, c'è sempre una base nostalgica. Ma semplicemente su una base rapporto prezzo/valore, non vedo come possa diventare più di un prodotto di nicchia ".

Il Covid-19 aveva già ritardato il VCS, che in precedenza era stato programmato per la partenza a marzo. Inoltre, Atari deve affrontare una concorrenza incombente anche nella categoria retrò. Intellivision Entertainment prevede di rilasciare il suo lettore Amico all'inizio del prossimo anno con un prezzo di partenza di circa $ 249. Un attore che "sembra più impressionante", ha detto Cole.

L'incursione di Atari nelle criptovalute potrebbe anche essere un "o la và o la spacca". Gli sforzi del passato per unire i token con i videogiochi non hanno avuto successo. La buona notizia è che gli appassionati di criptovaluta sono anche giocatori. Se i token di Atari decollassero, potrebbero essere una "rampa di lancio per un importante aumento dell'uso delle criptovalute", secondo Aaron Brown, un investitore di criptovalute che scrive per Bloomberg Opinion.

"Vedremo come va", ha detto Chesnais. "Non abbiamo bisogno di vendere milioni all'inizio, è uno sforzo a lungo termine."